Navigazione veloce

Disabilità

L’attenzione alle prassi di inclusione degli alunni diversamente abili si è tradotta in accordi territoriali e circolari ministeriali nei quali si sottolinea l’importanza di operare per la costruzione di un progetto di vita,in vista di una realistica integrazione e partecipazione sociale.

“E’ ormai convinzione consolidata che non si dà vita ad una scuola inclusiva se al suo interno non si avvera una corresponsabilità educativa diffusa e non si possiede una competenza didattica adeguata ad impostare una fruttuosa relazione educativa anche con alunni con disabilità.
La progettazione degli interventi da adottare riguarda tutti gli insegnanti perché l’intera comunità scolastica è chiamata ad organizzare i curricoli in funzione dei diversi stili o delle diverse attitudini cognitive, a gestire in modo alternativo le attività d’aula, a favorire e potenziare gli apprendimenti e ad adottare i materiali e le strategie didattiche in relazione ai bisogni degli alunni. Non in altro modo sarebbe infatti possibile che gli alunni esercitino il proprio diritto allo studio inteso come successo formativo per tutti.”

Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità – 4 agosto 2009

Nell’intento di definire buone prassi per l’inclusione, l’istituto ha elaborato un protocollo rivolto a genitori e operatori scolastici, con lo scopo di fornire le informazioni necessarie per una integrazione efficace e condivisa.

Link: