Navigazione veloce
Home > PTOF, POF e Protocolli condivisi > Anticipatari scuola Infanzia

Anticipatari scuola Infanzia

L’intenzione di tale documento è di fornire ampia e corretta informazione alle famiglie sull’istituzione del cosiddetto “anticipo” riguardo sia alle indicazioni di legge, sia alle scelte organizzative e didattiche che la scuola può offrire in tal senso.

ANTICIPI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA:

Ai sensi dell’art. 2 del D.P.R. 89/2009 (regolamento di riordino del primo ciclo d’istruzione e della Scuola dell’Infanzia),si prevede che possano essere iscritti alle scuole dell’infanzia i bambini e le bambine che abbiano compiuto o compiano entro il 31 dicembre, il terzo anno di età. Possono, altresì, essere iscritti i bambini che compiano tre anni di età, entro il 30 apriledell’anno scolastico di riferimento.

L’anticipo di iscrizione alla Scuola dell’Infanzia, secondo quanto dispone il Regolamento del riordino, avviene garantendo qualità pedagogica, flessibilità e specificità dell’offerta educativa in coerenza con la particolare fascia di età interessata.

Per questo la frequenza anticipata è consentita alle seguenti condizioni:

  1. disponibilità dei posti

  2. accertamento dell’avvenuto esaurimento di eventuali liste di attesa

  3. disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell’agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni

  4. valutazione pedagogica e didattica, da parte del collegio docenti, dei tempi e delle modalità dell’accoglienza.

  5. in caso di creazione di liste di attesa per indisponibilità di posti si darà priorità ai bambini più

grandi stilando una graduatoria per mese di nascita

TEMPI E MODALITA’ DI ACCOGLIENZA

Il Collegio docenti considerato che:

  • I bambini più piccoli hanno bisogni affettivi, relazionali e cognitivi specifici

  • Dipendono molto dall’adulto

  • Necessitano più di altri di silenzio ,tranquillità, riposo

  • Hanno bisogno di vicinanza, attenzione e disponibilità dell’adulto

Stabilisce i seguenti criteri per una corretta accoglienza:

  1. L’inserimento dei bambini anticipatari non avviene contestualmente con l’inizio delle attività a settembre, ma nel mese di Gennaio, con modalità e tempi dettagliati da ciascun Plesso, pensati e progettati esclusivamente per loro.

  2. La frequenza dei bambini anticipatari sarà graduale e personalizzata, ad orario ridotto e concordata con le famiglie in base al grado di autonomia e alle esigenze di ciascuno bambino.

  3. Dall’anno scolastico successivo i bambini anticipatari seguiranno le proposte relative all’anno di appartenenza (anno di nascita). In conseguenza di ciò potranno essere previsti spostamenti di sezione o di gruppo in base all’organizzazione didattica del Plesso

  4. Nelle classi ove è presente un alunno diversamente abile la percentuale degli alunni anticipatari da inserire in tale sezione sarà pari al 10% del numero complessivo deglialunni della classe stessa.