Navigazione veloce
Home > Indicatore di tempestività dei pagamenti

Indicatore di tempestività dei pagamenti

Indicatore di tempestività dei pagamenti relativo all’acquisto di beni, servizi e forniture: l’Istituto ha sempre rispettato i tempi di pagamento concordati con i fornitori .

FIRMATO_lettera indicatore annuale2016
Filename : firmato_lettera-indicatore-annuale2016.pdf (232 kB)
Etichetta :

2017

Indicatore 1^ trimestre 2017 -PERIODO 01 GENNAIO 2017 – 31 MARZO 2017

L’indice è calcolato secondo le disposizioni previste dell’artico 9 del DPCM del 22 settembre 2014 – entrato in vigore il 15 novembre 2014 (pubblicato su G.U. Serie Generale n. 265 del 14 novembre 2014), che considera la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (calcolata dalla data di ricevimento) o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

L’indice relativo al primo trimestre 2017, calcolato secondo il criterio sopra detto è pari a

- 10,68 giorni.

Il segno negativo significa che, in relazione al criterio imposto dal DPCM, il pagamento avviene mediamente n. giorni prima della scadenza della fattura.

Indicatore 2^ trimestre 2017 -PERIODO 01 AORILE 2017 – 30 GIUGNO 2017

L’indice è calcolato secondo le disposizioni previste dell’artico 9 del DPCM del 22 settembre 2014 – entrato in vigore il 15 novembre 2014 (pubblicato su G.U. Serie Generale n. 265 del 14 novembre 2014), che considera la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (calcolata dalla data di ricevimento) o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

L’indice relativo al secondo trimestre 2017, calcolato secondo il criterio sopra detto è pari a

- 7,66 giorni.

Il segno negativo significa che, in relazione al criterio imposto dal DPCM, il pagamento avviene mediamente n. giorni prima della scadenza della fattura.

2016

Indicatore 1^ trimestre 2016 -PERIODO 01 GENNAIO 2016 – 31 MARZO 2016

L’indice è calcolato secondo le disposizioni previste dell’artico 9 del DPCM del 22 settembre 2014 – entrato in vigore il 15 novembre 2014 (pubblicato su G.U. Serie Generale n. 265 del 14 novembre 2014), che considera la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (calcolata dalla data di ricevimento) o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

L’indice relativo al primo trimestre 2016, calcolato secondo il criterio sopra detto è pari a

- 4,88 giorni.

Il segno negativo significa che, in relazione al criterio imposto dal DPCM, il pagamento avviene mediamente n. giorni prima della scadenza della fattura.

Indicatore 2^ trimestre 2016 -PERIODO 01 APRILE 2016 – 30 GIUGNO 2016

L’indice è calcolato secondo le disposizioni previste dell’artico 9 del DPCM del 22 settembre 2014 – entrato in vigore il 15 novembre 2014 (pubblicato su G.U. Serie Generale n. 265 del 14 novembre 2014), che considera la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (calcolata dalla data di ricevimento) o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

L’indice relativo al secondo trimestre 2016, calcolato secondo il criterio sopra detto è pari a

- 7,81 giorni.

Il segno negativo significa che, in relazione al criterio imposto dal DPCM, il pagamento avviene mediamente n. giorni prima della scadenza della fattura.

Indicatore 3^ trimestre 2016 -PERIODO 01 LUGLIO 2016 – 30 SETTEMBRE 2016

L’indice è calcolato secondo le disposizioni previste dell’artico 9 del DPCM del 22 settembre 2014 – entrato in vigore il 15 novembre 2014 (pubblicato su G.U. Serie Generale n. 265 del 14 novembre 2014), che considera la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (calcolata dalla data di ricevimento) o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

L’indice relativo al terzo trimestre 2016, calcolato secondo il criterio sopra detto è pari a

- 8,01 giorni.

Il segno negativo significa che, in relazione al criterio imposto dal DPCM, il pagamento avviene mediamente n. giorni prima della scadenza della fattura.

Indicatore 4^ trimestre 2016 -PERIODO 01 OTTOBRE 2016 – 31 DICEMBRE 2016

L’indice è calcolato secondo le disposizioni previste dell’artico 9 del DPCM del 22 settembre 2014 – entrato in vigore il 15 novembre 2014 (pubblicato su G.U. Serie Generale n. 265 del 14 novembre 2014), che considera la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (calcolata dalla data di ricevimento) o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

L’indice relativo al quarto trimestre 2016, calcolato secondo il criterio sopra detto è pari a

- 14,14 giorni.

Il segno negativo significa che, in relazione al criterio imposto dal DPCM, il pagamento avviene mediamente n. giorni prima della scadenza della fattura.

Il Dirigente Scolastico

Dott.ssa Magda ZANON

La firma autografa è omessa ai sensi dell’art.3. c.2 D.lgs 39/1993

 

ritorna a PAGAMENTI DELL’AMMINISTRAZIONE